"La crescita della popolazione è un problema serio che il mondo sta affrontando. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), solo il 34% della popolazione mondiale viveva in aree urbane, nel 1960, l'anno scorso, la percentuale era salita al 54%. Con una crescita destinata a continuare a un ritmo superiore all'1,5% tra il 2015 e il 2025, è probabile che presto la maggior parte di noi avrà la necessità di mobili multi-uso. 

Annuncio
Un complemento d’arredo che può fungere da pouf e da tavolino da caffè è infinitamente più utile a chi è bramoso di spazio di un complemento che soddisfa solo uno di questi obiettivi. Il letto Murphy è stato inventato più di cento anni fa, ma i mobili trasformabili da allora hanno fatto una lunga strada, come dimostra questo divano di Proteas, un produttore di mobili con sede in Grecia. 

È interessante il fatto che quando William Murphy ha creato il letto, non era preoccupato per lo spazio. Verso la fine del 20° secolo, non era appropriato per una signora entrare nella camera da letto di un uomo, fatto che era causa di problemi per Murphy nel suo monolocale. Secondo la leggenda, Murphy ideò il letto pieghevole in modo che il suo appartamento sembrasse un salotto, invece di una camera da letto. Un secolo più tardi, stiamo tornando alle tecniche in stile Murphy, ma per un motivo completamente diverso. 

Inoltre, questo è ben lontano dall’essere l'unico esempio di mobili trasformabili. Inoltre, è tutt'altro che il pezzo più interessante. Questa società francese di alto livello offre versioni di lusso di letti Murphy, ma che scendono dal soffitto, invece che dal muro. A differenza dell’aggeggio di Murphy, questi mobili sembrano frutto di un’aspirazione: è difficile immaginare uno spazio di vita, grande o piccolo, che non possa diventare straordinario, con uno dei loro letti."