Da anni girano voci su una certa pratica utilizzata nell'industria alimentare che vi farà storcere il naso alla vista di un pezzo di carne. 


Questo segreto è... la colla per carne. 

I produttori, e a volte anche i ristoratori, prendono pezzetti di carne troppo piccoli per essere venduti e li incollano per rivenderli come pezzi di prima scelta. 

Uploading...

Perfino un macellaio esperto come James Faulkner, che gestisce la Queensland Natural Beef Company, un'organizzazione che crede fermamente nel minor utilizzo possibile di additivi nel processo dalla lavorazione al piatto, ha difficoltà a riconoscere una bistecca vera da una contraffatta. 

Uploading...

Per mostrarvi il processo, James inizia raccogliendo piccoli pezzi di carne non adatti alla vendita. 

Uploading...

Poi mette un cucchiaino di transglutaminasi, conosciuta anche come colla per carne, sulla carne stessa. Noterete sicuramente che tutti e due gli uomini indossano mascherine. La transglutaminasi può essere estremamente pericolosa se inalata. 

Uploading...

La colla per carne può essere creata in molti modi diversi, uno di questi è tramite la coltivazione di batteri. L'ingrediente principale deriva dal plasma dei maiali o del bestiame. Più precisamente si ricava dall'agente coagulante del sangue.   

Uploading...

Poi, indossando dei guanti, mischia il tutto e lo avvolge nella pellicola. Successivamente fa riposare in frigorifero per circa 6 ore. 

Uploading...

Finché non viene cucinata è semplice riconoscerla, si vedono i punti in cui i pezzi di carne sono separati. 

Uploading...

Ma, una volta cotta, la differenza è minima 

Uploading...

Assaggiandole entrambe nessuno è stato in grado di distinguerle. 

Uploading...

Sebbene non ci siano differenze sostanziali nel gusto, la carne "incollata" può essere molto pericolosa. Due pezzi di carne incollati insieme hanno cento volte più batteri di un pezzo di carne normale. La colla rende anche difficile cuocere la carne in modo appropriato, il che porta più facilmente all'avvelenamento. 

Uploading...

Quando James ha acquistato un pezzo di carne da un'azienda che produce carne all'ingrosso, utilizzando la colla, non è stato in grado di distinguere tra i due tagli. 

Uploading...

L'aspetto più inquietante è che a causa delle nuove leggi sulle etichette non è obbligatorio elencare questi ingredienti sull'etichetta. Quindi, a meno che non siate vegetariani, state consumando colla per carne, soprattutto perché il manzo non è l'unico animale con cui si utilizza la colla. Maiale, agnello, pesce e pollo, sono tutti animali soggetti a questa pratica.  

Uploading...

Dopo aver visto questo video sono lieto che in alcuni paesi abbiano iniziato a proibire l'uso di questa colla. In TUTTI i paesi dovrebbe essere così! Diteci la vostra nei commenti, e, anche se il video è in inglese, guardate cosa succede quando la assaggiano.