Rachel Farrokh era alta 170 cm e pesava 56 kg. Non aveva particolari problemi, ma voleva comunque tonificare gli addominali e iniziare una semplice dieta.



In poco tempo la situazione è cambiata rapidamente. Sono più di dieci anni che Rachel è anoressica e pesa poco meno di 20 kg. 
 

L’estrema perdita di peso le ha causato una serie di problemi di salute, tra cui lo scompenso di alcuni organi, e suo marito, Rod Edmondson, ha dovuto lasciare il lavoro per prendersi cura di lei a tempo pieno.


Rachel è pronta a cambiare ma, per uno strano scherzo del destino, risulta troppo sottopeso per essere assistita dalla maggior parte delle strutture che aiutano a combattere l’anoressia. Il processo di reintroduzione del cibo è complicato e pericoloso, poiché il corpo potrebbe subire un trauma e reagire male a un improvviso afflusso di cibo.

Rod ha creato una pagina web su GoFundMe per raccogliere fondi e mandare Rachel nel centro ACUTE di Denver, l'unico specializzato nella cura di persone gravemente debilitate e nel trattamento dei disturbi alimentari. I due hanno raggiunto il loro obiettivo finanziario, ma il viaggio è solo all'inizio. È possibile continuare a incoraggiare Rachel e seguire la sua storia di recupero sulla pagina di Facebook: La strada di Rachel verso il recupero

Molte donne si preoccupano del proprio aspetto fisico. I consigli e le storie su “come dimagrire” dominano le riviste femminili e nessuno batte ciglio quando qualcuno dichiara di volersi sottoporre a un regime alimentare restrittivo prima di un evento importante. Ma per alcune donne è solo l’inizio di un viaggio pericoloso. Sebbene sia in inglese, ascoltate il racconto di Rachel. Casi estremi come il suo sono raccontati raramente, poiché il tasso di mortalità è molto alto.