Elizabeth Strutton sa bene come sistemarsi per la notte – ha trasformato una postazione radar inglese della Seconda Guerra Mondiale in un rifugio. 

Secondo il Daily Mail, il bunker fu costruito nel 1942 e progettato per seguire le attività nemiche. Per molti anni l’ex postazione radar era rimasta chiusa. Poi Elizabeth ha notato la quotazione di St. Levan. Il progetto, della durata di cinque anni e del valore di 100.000 sterline, ha trasformato un pezzo di storia in un’abitazione. Il video qui sotto mostra un rapido tour dell’ufficio, della stanza dell’antiquariato, del soggiorno e della cucina e anche i bagni e le camere da letto. 
Annuncio
“È una fortezza magica” ha raccontato Elizabeth al Daily Mail nel 2013. “Non puoi sapere dove andrai a finire quando affronti questo genere di cose, ma ora so di vivere nel luogo più bello del mondo”.

Elizabeth Strutton, ex promotrice immobiliare, ha dovuto scontrarsi con una serie di problemi legati al restauro. Secondo il Daily Mail, l’intera struttura doveva essere isolata poiché sotterranea; un impianto di irrigazione per lo spegnimento degli incendi era obbligatorio perché non vi erano né finestre né scale antincendio e una volta esisteva un sistema di circolazione dell’aria dove ora si trova una camera da letto.

Qual è il lato positivo? “Non c’è motivo di pensare che viviamo sottoterra”, ha dichiarato Elizabeth a BBC News. Questo perché i condotti per la luce solare posizionati sul tetto fanno entrare la luce e aiutano la ventilazione.

Poi vi è l’ambiente esterno che dà sui campi e sul paesaggio, oltre al ruolo storico del sito.

“C'è stato parecchio interesse” ha detto Elizabeth ai giornali. “Uno studioso esperto di bunker di quel periodo è passato a farmi visita e ho avuto modo di imparare molte cose sulla mia casa che prima ignoravo.” 

 “Vivere qui ti fa apprezzare davvero il modo in cui le persone hanno combattuto – avverti una sorta di legame con ciò che facevano. È qualcosa che non voglio dare per scontato ed è una delle cose migliori di questo posto.”

Elizabeth è arrivata a mettere in vendita la proprietà, ma non molte persone possono affermare di aver contribuito a salvare un pezzo di storia.